BTP Portoghesi: conviene investire in titoli di Stato del Portogallo?

Hai mai pensato di investire in BTP Portoghesi? O sei semplicemente curioso di comprendere come funzionano questi titoli di Stato di un altro Paese europeo? Sai quanto rendono? E conviene investire in essi?

Lo sappiamo: sono tante domande e, probabilmente, vuoi risposte semplici e concrete. Ebbene: siamo qui per questo!

Conviene acquistare BTP Portoghesi?

Ancora prima di comprendere quanto rendono i BTP Portoghesi 2026, BTP Portoghesi 2037 e i BTPPortoghesi 2045, cerchiamo di comprendere se convenga o meno acquistarli!

guida BTP portogallo

BTP Portoghesi

Purtroppo, il Portogallo non se la passa proprio benissimo. Certo, non c’è un imminente flop davanti al suo destino, ma è pur sempre opportuno che insieme a Grecia, Spagna e (ahinoi) Italia, il Portogallo fa parte dell’acronimo PIGS, ovvero quei Paesi dell’Europa meridionale che sono contraddistinti da un alto debito e deficit, e da un basso tasso di crescita.

Insomma, non proprio un mix convincente!

Tuttavia, quanto sopra non sta a significare che il Portogallo stia per fallire, o che vi sia un forte rischio che tu non possa più rientrare in possesso dei tuoi investimenti nei suoi titoli di Stato.

Ti invitiamo tuttavia a considerare che l’investimento in BTP Portoghesi è un impiego che dovresti ponderare con attenzione, per almeno quattro motivi:

  • rischio di default del Paese: come abbiamo già ricordato, per il momento è un rischio piuttosto basso;
  • rischio di perdita in conto capitale, nel caso in tu voglia vendere questi titoli prima della scadenza, in un contesto di forte aumento dei tassi di interesse, che produrrebbe una flessione delle quotazioni di tali strumenti;
  • perdita di opportunità, legata al fatto che investendo in BTP Portoghesi magari hai rinunciato alla possibilità di investire in strumenti finanziari più vantaggiosi;
  • costi superiori agli investimenti italiani: acquistare un titolo straniero è mediamente più costoso che investire un titolo nazionale e, per investimenti di controvalore non troppo elevato, alla fine questo aspetto commissionale potrebbe farsi sentire sul tuo portafoglio.

Chiarito quanto sopra, cerchiamo di comprendere quale sia il rendimento BTP Portoghesi!

BTP Portoghesi 2026

Cominciamo con l’occuparci dei BTP Portoghesi 2026, o BTP Portogallo 2026, che offrono una cedola a tasso fisso del 2,875%, contro un’equivalente cedola a tasso fisso dei BTP Italiani dell’1,60%. Il prezzo è attualmente sopra la pari a 109,18, mentre l’equivalente italiano è sotto la pari a 90,06.

btp portoghesi 2026

Grafico BTP portoghesi 2026

Insomma, si tratta di un rendimento piuttosto interessante, anche tenendo in considerazione il fatto che viaggiamo in un contesto di tassi piuttosto bassi per i titoli di Stato delle economie italiane. Ad ogni modo, si tratta di un investimento piuttosto ristretto, di medio raggio, con la conseguenza che chi vuole puntare su questo titolo lo farà per portarsi a casa uno strumento relativamente sicuro, con tasso competitivo ma inferiore rispetto alle scadenze più estese.

BTP Portoghesi 2045

Passiamo dunque con l’occuparci con l’estensione maggiore, quella dei BTPPortoghesi2045, o BTPPortogallo 2045.

Questi titoli ci propongono un  tasso fisso cedolare al 4,1%, con scadenza al febbraio del 2045. Sicuramente un rendimento molto interessante, per un titolo sopra la pari a 119,90.

BTP portogallo 2045

Grafico BTP portoghesi 2045

Naturalmente, le valutazioni che in questo caso potrai fare sono totalmente diverse rispetto alla scadenza del 2026: l’estensione temporale è infatti molto lunga, e questo significa assumersi un maggiore rischio sulla solidità di Lisbona da qui a 27 anni!

Se pertanto ritenete che sia possibile che il Paese consolidi la propria posizione in modo positiva, avrete un  tasso di interesse oggi di tutto rispetto, per un flusso cedolare costante; se invece ritenete che il Paese potrà andare in crisi, o ritenete che i tassi di mercato cresceranno comunque in misura notevole nei prossimi anni, tanto da rendere questo 4,1% non più così eccezionale, meglio girarsi altrove.

BTP Portoghesi 2037

Concludiamo infine con i BTP Portoghesi 2037, o BTP Portogallo 2037. È dunque una scadenza intermedia tra i due titoli che abbiamo avuto modo di affrontare nelle ultime righe e, a ben vedere, propongono un tasso di interesse cedolare del 4,1%, identico a quello dei BTP Portoghesi 2045. L’attuale quotazione è sopra la pari, a 120,10.

btp portogallo 2037

Grafico BTP portoghesi 2037

Le valutazioni che possiamo fare sono simili a quelle del titolo di Stato a più lunga estensione.

Come acquistare i BTP Portoghesi

Ma come puoi acquistare i BTP Portoghesi?

Farlo è molto semplice. Potrai infatti acquistare i BTP Portogallo semplicemente aprendo un deposito titoli in una delle banche abilitate alla negoziazione di titoli esteri, o in un broker online che abbia la possibilità di aprirti le porte del mercato primario (in asta) o secondario (in compravendita su titoli già emessi) dei titoli di Stato di questo Paese.

Tieni però conto che questo investimento non è proprio per tutti. Sebbene i titoli di Stato siano ritenuti un investimento sicuro e affidabile, tanto da costituire un vero e proprio benchmark per poter misurare la pericolosità degli altri strumenti finanziari, è anche vero che i casi non troppo remoti di Argentina e Grecia dovrebbero averti dimostrato che niente è impossibile… nel bene e nel male.

Dunque, si può facilmente investire in titoli di Stato portoghesi, ma tieni conto dei potenziali rischi di instabilità di questa economia marginale, per l’eurozona, soprattutto nel caso di BTP Portoghesi 2037 o 2045.

Lascia un commento