Uncategorized

il che cosa possiamo aspettarci dalla riunione dell’OPEC?

Ole Hansen, diretor de estratégia de materie prime non di Saxo Bank

  • ci Aspettiamo OPEC di annunciare un’estensione del contratto da 6 a 9 mesi.
  • al fine Di soddisfare in Russia, si potrebbe aggiungere una data di revisione sul contratto durante il periodo corrente.
  • segno di una mancanza di comprensione può portare a una correzione dell’olio.
  • con Il supporto delle piĂą importanti e STATO a 56.40 usd
  • negli Usa, reactivaram metĂ  del 39 piattaforme petrolifere in fase di stallo negli ultimi tre mesi.

L’olio in posizioni di seduta, in un giorno prima della riunione dei ministri dell’OPEC a Vienna, per il raggiungimento di un’estensione, in accordo con la corte-di-produzione. C’è molto in gioco in questo incontro, perché la Russia è a quanto pare non è ancora pronto a dedicarsi pienamente ad una proroga del contratto è di nove mesi, e senza una strategia di uscita è appropriato.
Le prossime 48 ore a determinare la direzione in cui
resta de 2017.

In un incontro di domani tra i membri dell’OPEC e la Russia a Vienna è la chiave, ancora di più dopo l’API ha registrato un aumento sorpresa, si riserva la scorsa notte in Olio settimanale degli USA, nel frattempo,
il petrolio Greggio, il WTI è sceso come se tornare alla fornitura dei Keystone pipeline.[value] = >

è Il consenso che è punto per l’inevitabile aumento dell’accordo di interrompere la produzione, oltre al finale, la data di scadenza di metà Marzo. Ma
cosa non è ancora chiaro è la durata del contratto, così come, secondo loro, sarebbe la fine, senza possibilità di inondare il mercato con i botti di spammer. L’OPEC ha restituito, ogni volta sempre più consapevole dell’impatto sul posizionamento di mercato speculativo sul del petrolio. Si sa che
non annunciare che il mercato è previsto per innescare una grande correzionea causa di un accumulo di posizioni lunghe in esistenza.

Dal mese di luglio, i prezzi del petrolio hanno vissuto una ” rally “. Durante questo periodo di tempo, i fondi hedge hanno continuato ad aumentare le posizioni su un acquisto. Infatti,
la combinazione di una posizione lunga nel liquido il Brent e il WTI era quasi 900 miliardi di barili la scorsa settimana, non è troppo lontano dal recordda febbraio a 930 milioni.

Con questo in mente,
ci aspettiamo OPEC di annunciare un’estensione compresa tra i 6 e 9 mesi, al fine di soddisfare la russa, si potrebbe aggiungere una data per la revisione del contratto durante il periodo del campione di dati. Le compagnie petrolifere in russia si dimostrano sempre più a disagio con l’idea di una diminuzione della produzione nel corso del tempo, e questo ha aumentato il rischio di una violazione del presente accordo.

l’impatto sul prezzo del petrolio dipende dalla lingua in cui l’OPEC e non-OPEC e utilizzarlo per pubblicizzare un affare.
tutti i segni che mostrano una mancanza di comprensione potrebbe portare a un forte calo nel prezzo.[value] = >

Tecnicamente parlando, se dovessimo prendere in considerazione la contrazione Livello, lo STATO ha un proprio stand alla US $ 57.40 al barile e sotto di noi
56.40 di dollari, il che, se forato, potrebbe portare ad una correzione piĂą profonda.[value] = >

un Altro problema è che potrebbe portare a un acceso dibattito sarebbe un dibattito sul fatto che
Iran (+ di 50.000 barili al giorno), Libia (+ di 350.000 b / d) e la Nigeria (+ 230,000 b / d sono stati ad aderire all’accordo, una volta che hanno già libero. Questi tre paesi sono stati in aumento a partire dal mese di ottobre, più di 600 mila barili al giorno), ed è proprio a causa di quelle extra di barili, che sono stati
uno dei motivi più importanti per cui c’era un accordo per ridurre la produzione, che in realtà ha cominciato a fare un impatto nella seconda metà del 2017.[value] = >

è in cartello, si affronterà anche preoccupazioni per la possibile reazione dei produttori di shale oil da NOI A un recupero del 20% del prezzo dall’inizio di ottobre, ha portato ad un aumento del numero di impianti di perforazione offshore.
per Il passato tre settimane, reactivaram metĂ  del 39 impianti di perforazione del petrolio e del gas sono stati colpiti negli ultimi tre mesi. La produzione di petrolio negli USA ha raggiunto livelli record.[value] = >

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *