Analisi di mercato

per le Ragioni che abbiamo esaminato nella prima delle nostre previsioni per la crescita globale.

Anteprima: questa È la prima volta che abbiamo abbassato le nostre aspettative di crescita globale dal fine del 2016. Qui di seguito sono alcuni dei motivi.

inoltre:, anche se la crescita rimane forte, ci sono un certo numero di fattori che, a nostro parere, questo avrà un impatto negativo sulla crescita globale entro il 2018 e il 2019.

Come risultato, abbiamo abbassato le nostre previsioni per la prima volta in quasi due anni, dal 3,5 per cento al 3,4 per cento entro il 2018 e al 3,3% dal 3,2% nel 2019. Tuttavia, è previsto un aumento dell’inflazione complessiva, e abbiamo aumentato le nostre previsioni per l’anno 2018 dal 2,4% al 2,7%, con implicazioni per la politica monetaria in tutto il mondo….

Figura 1: Previsione di Schroders alla crescita reale del PIL nel 2018 e nel 2019

l’inizio dell’anno, il debole

L’anno non è iniziato in modo particolarmente forte nella maggior parte dei paesi del mondo. In Europa, un freddo inverno, una epidemia di influenza, scioperi nel trasporto, e alla data della Pasqua, che sembrano aver influenzato la crescita di figure.

Per la sua parte, gli stati UNITI, la crescita ha subito un rallentamento. La crescita era stata data una spinta luogo alla fine dell’anno precedente, con la ricostruzione dopo la stagione degli uragani e gli investimenti per la sostituzione, ma quando questo impatto è esbateu, è diminuito nel primo trimestre del 2018.

in Altre regioni, e alcune delle economie di mercato emergenti, inoltre, ha visto un rallentamento dei i dati per il primo trimestre, come Russia e Brasile.

Mentre molti di questi fattori vanno via subito, aiutare con le attività, anche nell’attuale trimestre, siamo ben consapevoli del fatto che i principali indicatori mostrano segni misti riguardanti la ripresa della crescita nel secondo trimestre dell’anno. In aggiunta a questo, l’aumento del prezzo del petrolio e le tensioni e il commercio sono tenuti a contribuire per un rallentamento della crescita….

per un aumento dei Prezzi del petrolio

i prezzi del petrolio sono aumentati in modo significativo dall’inizio dell’anno, a causa di tagli di produzione dell’OPEC, e probabilmente la sostituzione delle sanzioni sull’Iran in seguito alla cessazione del contratto, al nucleare da parte del presidente di Donald Trump. Questo influenzerà la spesa dei consumatori.

Negli stati uniti, per esempio, un aumento del prezzo del petrolio avrà un costo di circa 60 miliardi di dollari al consumatore. Naturalmente, che i consumatori sono già un risparmio di 120 miliardi di dollari, grazie ai tagli fiscali approvato dal presidente, il Trump, ma questo non significa che la metà dei vostri risparmi, se si impegnano a pagare la benzina più costosa. Per coloro che sono al top 20% con il reddito più basso, e il risparmio di imposta non sono abbastanza per voi per contrastare atto, l’aumento del prezzo della benzina. In generale, la spesa effettiva del consumatore sarà inferiore.

sulla questione, ciò che è necessario è che i lavoratori saranno in grado di recuperare qualsiasi reddito in forma di salari più alti. Fino ad oggi, e lo stipendio è stato eccezionalmente mite, ma alcuni dati recenti suggeriscono che questo potrebbe essere sul punto di cambiare.

Tra i principali mercati emergenti, la crescita in India è anche dovrebbe essere influenzato dall’incremento del prezzo del greggio, a causa della fattura delle importazioni, mentre la Russia è previsto per essere di beneficio, anche se questo beneficio può essere limitata a causa dell’impatto delle sanzioni degli stati uniti.

Trattative commerciali e sottolineato

si ricorda che gli stati uniti e la Cina sarebbe scambio di minacce di oggi, nella forma dell’imposizione di un dazio doganale, l’importo di 50 miliardi di dollari. Anche se interessa solo una piccola parte del commercio di ogni paese, e ancor meno per il PIL (meno dello 0,5% nel caso della Cina, l’impatto sulla crescita potrebbe essere più grande, in quanto è improbabile che la gara si conclude con un solo giro di tariffe, dazi doganali.

L’incertezza sul futuro dei rapporti commerciali influenzano le decisioni delle imprese, in particolare gli esportatori, in materia di locazione e di investire. In combinazione con le misure di politica, questo porterà a una revisione al ribasso della crescita cinese entro il 2019 (dal 6,5% al 6,4%), che, a sua volta, è responsabile per il in leggero calo delle aspettative di crescita globale, entro il 2019.

l’inflazione

i prezzi elevati del petrolio porterà a un aumento dell’inflazione a livello globale. Anche negli stati UNITI, ci aspettiamo che l’inflazione aumenterà nei prossimi due anni.

In Europa, la combinazione di prezzi più alti per l’energia e un tasso di cambio US $ /euro è inferiore, questo significa che l’inflazione aumenterà anche.

Nei mercati emergenti, l’inflazione rimane storicamente bassi, ma stanno iniziando a salire in Brasile, cina, India e Russia.

Figura 2: le Previsioni di Schroders all’aumento del 2018 e 2019 (indice dei prezzi al consumo)

che cosa significa questo per la politica monetaria?[value] = >

Nella maggior parte del mondo sviluppato, possiamo anticipare che la politica monetaria restrittiva. In noi, possiamo aspettarci che la Federal Reserve ad alzare i tassi di interesse a tre volte di più quest’anno e due volte l’anno prossimo, in modo che il tasso al quale i Fed funds target tasso di stabilirsi a questo 3% è in mezzo al 2019.

La Banca Centrale Europea (BCE) dovrebbe mettere fine agli stimoli in termini quantitativi e in-4.nel secondo trimestre di quest’anno, e di alzare i tassi tre volte-nel 2019, la fine di un’epoca di tassi di crescita negativi nell’area dell’Euro. La Banca d’Inghilterra dovrebbe rimanere in attesa fino a novembre, quando ci dovrebbe essere più chiarezza sull’esito dei negoziati di un Brexit.

Nei mercati emergenti, ci aspettiamo che banca centrale per evitare un ulteriore stimolo e l’inizio di un ciclo completati entro la fine del il 2019. In India, abbiamo di fronte la prospettiva di una stretta, leggermente più veloce, a causa della dipendenza dal petrolio costoso. Ci aspettiamo due escursioni di quest’anno, con il primo che capita, probabilmente nel mese di giugno, alzando i tassi di interesse del 6,5%, e altri due sale entro il 2019.

d’altra parte, una bassa inflazione e le preoccupazioni legate alla liquidità, significa che la Cina è in piedi in direzione opposta, la people’s Bank of China (BPdC) per facilitare il rapporto degli obblighi di riserva. Questo imposta la quantità minima obbligatoria di riserve che le banche devono tenere, e viene utilizzato dalla banca centrale come un mezzo di lotta all’inflazione. Una diminuzione dei tassi in Cina, sembra anche giustificato al 2019, con la crescita rallenta ulteriormente, a causa della perdita di sensibilità a causa delle tensioni in commercio.

di Fronte a questa situazione, il dollaro degli stati UNITI è previsto per ulteriori apprezzamenti nel breve termine, ma più debole nel 2019 nella misura in cui le banche centrali di altri paesi per dare inizio a una contrazione in termini monetari.

è crescendo oggi, ma le previsioni si riferiscono alla stagflazione

continuiamo a prevedere un altro anno di crescita per l’economia globale, ma a margine di le stime, sono molto di più nella direzione di stagflazione, con un aumento dell’inflazione e di crescita inferiore rispetto a quanto precedentemente previsto. Questo è il risultato dell’aumento del prezzo del petrolio e la crescente minaccia di guerre commerciali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *