Postepay: guida alla carta prepagata di Poste Italiane

La Postepay è stata, ed è, uno dei prodotti di maggiore successo di Poste Italiane.

Pratica, semplice da usare, economica, versatile, è una tessera presente nei portafogli di tantissimi italiani e, forse, potrebbe fare anche al tuo caso.

Ma sei sicuro di sapere tutto (ma proprio tutto!) delle Postepay? Sai come funzionano i prelevamenti e le ricariche, quanto costano e quanto puoi versare in esse, come puoi controllar lista dei movimenti e come usarla per i tuoi affari aziendali?

Sia che tu non abbia mai scoperto le potenzialità di questa carta, sia che abbia già una Postepay in mano ma ne voglia sapere di più, continua a leggere: abbiamo preparato per te una guida definitiva a questo strumento!

Cos’è la Postepay ? Guida completa di Daldirealfare.eu

Postepay è una carta di pagamento “smart”, ricaricabile, con la quale potrai prelevare denaro in Italia e nel resto del mondo, fare acquisti in milioni di punti convenzionati e tenere sotto controllo i movimenti in qualsiasi momento, anche online.

postepay guida carta prepagata poste italiane

Guida definitiva alla Postepay

Si tratta pertanto di una carta prepagata flessibile, da usarsi come vuoi, quanto vuoi e quando vuoi.

Attenzione, però. Quando si parla di Postepay non ci si riferisce una sola carta, bensì a 4 diverse tipologie di carte. Considerato che ciascuna di esse ha delle caratteristiche specifiche, val la pena saperne di più approfondendo volta per volta le loro specificità.

Cominciamo dalla Postepay Evolution.

Postepay Evolution

Postepay Evolution è – come suggerisce lo stesso nome del prodotto – l’evoluzione della tradizionale Postepay. Una carta che ti permetterà di fare acquisti nei negozi di tutto il mondo, e anche online, in tutti gli esercenti che espongono il marchio Mastercard.

carta prepagata postepay evolution

Postepay Evolution

Essendo dotata di tecnologia Contactless, per gli acquisti uguali o inferiori a 25 euro, ti basterà avvicinare la carta al POS per poter effettuare il tuo shopping in modo ancora più semplice, senza digitare PIN o firmare la ricevuta.

Trattandosi di una carta dotata di codice IBAN, potrai usare la Postepay Evolution anche per poter ricevere accrediti di stipendio o pensione, o altri bonifici. Potrai pertanto usarla come una sorta di conto corrente. Facile, no?

Postepay Evolution costi

Il costo di emissione della Postepay Evolution è di 5 euro, mentre il canone annuo è di 10 euro. Se però hai almeno 60 anni, puoi richiedere la carta e avere un rimborso del canone per il primo anno.

costi postepay evolution

Postepay Evolution costi

Una volta in possesso della Postepay Evolution, potrai caricare in essa fino a 30.000 euro, con massimali di 3.000 euro per operazione e massimo 2 ricariche giornaliere dallo stesso ordinante. L’accredito dello stipendio o della pensione è gratuito, così come i prelievi da ATM Postamat (sono a pagamento da 1 euro in su gli altri prelievi) e pagamenti POS, anche online.

Postapay Evolution Business

La Postepay Evolution Business è la versione della carta Postepay Evolution pensata per i lavoratori dotati di partita IVA e per le ditte individuali.

Nei confronti di questa platea Poste Italiane ha riconosciuto uno strumento molto più versatile, con plafond sensibilmente più alti e, tra l’altro, con la possibilità di associare alla carta un POS o un mobile POS.

Facile da gestire (anche interamente online), con la Postepay Evolution Business potrai ad esempio effettuare acquisti in Italia o all’estero per la tua attività, oppure sui siti internet convenzionati Mastecard, e potrai gestire la carta online ed app Postepay, avendo sempre a portata di mano qualsiasi tipo di movimento o di operazione.

guida postepay evolution business

Postepay Evolution Business

Come intuibile, anche questa carta è dotata del codice IBAN, permettendoti pertanto di poter accreditare sulla stessa i versamenti della tua attività.

Postepay Business Evolution costi

I costi Postepay Evolution Business sono un po’ più cari di quelli che abbiamo già visto per la Postepay Evolution, ma a fronte di tanti servizi in più.

In particolare, c’è una spesa di emissione di 10 euro, e un canone annuo di 60 euro, ridotto a 30 euro in occasione del primo anno. Inoltre, se la richiesta viene effettuata queste settimane, c’è una promozione di ulteriore sconto a 15 euro.

Il plafond massimo della carta è di 200 mila euro, con accrediti gratuiti e limiti di prelievo giornalieri a 600 euro. I limiti dei pagamenti sono invece pari a 3.500 euro al giorno.

Postepay Evolution Business e POS

La Postepay Evolution Business è una carta che ti permetterà di accreditare anche gli incassi del tuo punto vendita, che avrai modo di contabilizzare con il POS.

Proprio per questo motivo Poste Italiane ha ben pensato di attrezzare la gamma di propri prodotti attraverso una pratica proposta in Tandem, assicurandoti la possibilità di abbinare la carta a un POS, mobile o fisso.

In particolar modo, il POS mobile potrebbe essere lo strumento “giusto” per poter dotare alla propria attività una modalità di incasso davvero pratica ed economica. Non si tratta infatti di un POS fisico, bensì di un’app installata su smartphone / tablet, collegato via Bluetooth con un dispositivo che serve a catturare i dati delle carte (lettore chip e PIN) e ricevere così le somme incassate, al netto o al lordo delle commissioni sul transato, sulla carta PostepayEvolution Business che è stata precedentemente collegata al servizio.

Insomma, un servizio che propone la stessa sicurezza e la stessa gamma di funzionalità di un POS tradizionale, ma con la semplicità e l’economicità di un dispositivo che può essere portato ovunque.

Tutte le somme che vengono incassate mediante il mobile POS saranno accreditate nel primo giorno lavorativo successivo a quello della transazione.

Ricordiamo come il servizio non preveda alcun costo fisso mensile, ma solamente il costo una tantum per l’acquisto del lettore carte e l’applicazione di alcune commissioni sul transato.

Postepay Standard

Se vuoi uno strumento ancora più semplice da usare della Postepay Evolution di cui abbiamo discusso nelle scorse righe, Postepay Standard è certamente quel che fa per te.

Questa carta è infatti una tradizionale prepagata ricaricabile priva del codice IBAN e, dunque, non in grado di ricevere gli accrediti della pensione o dello stipendio.

Guida alla postepay standard

Postepay Standard

Ne deriva che questa carta funziona esclusivamente come tessera di pagamento, permettendoti di fare acquisti su Internet o nei negozi convenzionati Visa, in Italia o nel resto del mondo. Potrai anche prelevare il denaro contante ovunque ti trovi, presso gli uffici postali, presso gli ATM Postamat e i bancomat che espongono il marchio Visa o Visa Electron.

Postepay Standard Junior

Ti ricordiamo che la Postepay Standard è disponibile anche in una versione per minorenni, la Postepay Standard Junior o, più semplicemente, Postepay Junior. Si tratta di una carta destinata a chi ha un’età tra i 10 e i 18 anni, da richiedere (ovviamente) a cura dei genitori del minore.

Postepay Standard costi

La quota di rilascio della Postepay Standard è di 10 euro, con 5 euro di ricarica minima all’acquisto e un plafond massimo di 3.000 euro. È ammesso un prelievo giornaliero massimo da ATM pari a 250 euro, mentre non c’è limite di prelevamento mensile. Le operazioni di pagamento sono gratuite.

Simili sono le caratteristiche della Postepay Junior, che però ha una quota di rilascio carta più bassa (5 euro) e un plafond massimo di 1.000 euro (e non di 3.000 euro).

Differenza tra Postepay e Postepay Evolution

Anche se dalle righe di cui sopra dovrebbe essere sufficientemente chiaro, ti ricordiamo che la PostepayEvolution è una carta prepagata ricaricabile che è dotata di codice IBAN, e che pertanto potrai utilizzare anche per poter gestire tutte le più importanti operazioni di un vero e proprio conto corrente, come ad esempio ricevere bonifici, stipendio o pensione.

La carta Postepay tradizionale è invece una carta prepagata ricaricabile che svolge solamente funzioni di pagamento e di prelevamento.

Postepay Io Studio

Chiudiamo questa carrellata di dettaglio sulle Postepay con la Postepay Io Studio, o Io Studio Postepay.

Come probabilmente stai già intuendo dal nome di questa tessera, si tratta di una particolare e molto conveniente carta prepagata che si rivolge agli studenti, e che è stata realizzata in collaborazione il MIUR, la fine di dare agli stessi studenti uno strumento piuttosto vantaggioso che possa permettere un pratico uso di uno strumento transazionale.

Io studio postepay poste italiane

Postepay Io Studio

Pensata per tutti gli studenti delle scuole superiori, la carta permette di replicare buona parte delle caratteristiche della Postepay Standard, come ad esempio gli acquisti in tutti i negozi e in tutti i siti internet del circuito Visa e Visa Electron, o ancora i prelevamenti fino a 1.000 euro l’anno presso tutti gli ATM Postamat e Visa.

Ci sono comunque alcune differenze piuttosto importanti tra il funzionamento della Postepay “normale” e questa. Per esempio:

  • con la carta Postepay Io Studio non potrai effettuare operazioni di pagamento presso esercenti che appartengono a particolari categorie merceologiche come il gioco d’azzardo, i servizi per adulti, la vendita di liquori, i distributori di sigarette, e così via;
  • questa carta, contrariamente a quanto avviene con la normale Postepay, ti permette di accedere alle offerte degli esercenti convenzionati con il MIUR, e alle agevolazioni per musei, cinema, telefonia, internet, tecnologia, libri, materiale scolastico, viaggi.

Postepay Io Studio costi

La carta è gratuita, e viene distribuita direttamente presso le segreterie delle scuole secondarie di secondo grado.

Ricarica Postepay

La ricarica Postepay può essere effettuata attraverso molti canali:

  • ufficio postale: con versamento di denaro contante, attraverso il giro da un’altra Postepay o con una carta Postamat Maestro o altra Bancoposta;
  • bancomat: presso tutti gli ATM Postamat, con Postepay o carta di pagamento del circuito Postamat, Pagobancomat o circuiti internazionali di carte di credito Visa e Mastercard;
  • ricarica online Postamat: dopo esserti registrato, puoi ricaricare la carta dai siti internet di Poste italiane, postepay.it e poste.it;
  • app: puoi ricaricare direttamente dal tuo smartphone o dal tablet con l’appPostepay e Bancoposta;
  • Banca BPM: la ricarica Postepay può essere effettuata anche nei punti vendita abilitati e per i titolari di conto corrente del gruppo Banca Popolare di Milano.

Postepay: come farla ?

Se ti stai chiedendo come richiedere Postepay, come farla è davvero semplice! Ti basterà infatti andare presso l’ufficio postale più vicino a te con un documento di identità e il codice fiscale / tessera sanitaria regionale.

Prelievi Postepay

I prelievo con la Postepay possono essere effettuati:

  • da ATM Postamat: il costo è gratuito;
  • da uffici postali abilitati: il costo è di 1 euro per operazione;
  • da ATM bancario abilitato, sia in Italia che nei Paesi dell’area euro: 2 euro per operazione;
  • da ATM bancario abilitato, presso Paesi non euro: 5 euro per operazione + 1,10% dell’importo del prelievo.

Postepay smarrita: cosa fare ?

Se la Postepay è smarrita, o temi di aver subito una truffa Postepay, ti consigliamo di bloccarla immediatamente.

Per farlo ti basterà contattare il numero verde 800.90.21.22 dall’Italia, o il numero +39.049.2100.149 dall’estero.

In questo modo potrai bloccare Postepay e recarti con più calma all’ufficio postale per poter spiegare quanto successo, magari già in possesso di una eventuale denuncia di smarrimento / furto presso le forze dell’ordine.

Duplicato PIN Postepay

Se hai dimenticato il PIN Postepay, puoi richiedere un duplicato al servizio clienti telefonando al numero verde 800.00.33.22.

Il codice PIN ti verrà spedito all’indirizzo che è stato indicato al momento dell’acquisto della carta. Se invece ritieni sia il caso di ricevere il codice PIN presso un indirizzo diverso, è necessario recarsi presso un ufficio postale.

Rinnovo Postepay

Se la tua Postepay è scaduta, e vuoi sapere come richiedere il rinnovo Postepay, sappi che è facilissimo! Puoi infatti richiedere gratuitamente la tua nuova Postepay direttamente in ufficio postale, portando con te la Postepay scaduta o in scadenza, e ricevendo così la nuova carta, che sarà immediatamente attiva.

Oltre che questo canale, puoi cercare di ottenere il rinnovo Postepay direttamente dal sito internet Postepay.it oppure telefonando il numero verde gratuito 800.00.33.22, ricevendo la nuova carta direttamente a casa, senza alcuna spesa aggiuntiva. In questo caso, però, l’attivazione non sarà immediata, ma dovrai farlo sempre su internet o recandoti presso l’ufficio postale.

Ti ricordiamo che puoi domandare la nuova carta in sostituzione di quella in scadenza se la data di termine è inferiore a 2 mesi, e che puoi rinnovare la vecchia carta già scaduta se non sono trascorsi oltre 18 mesi. Naturalmente, il vecchio credito che era presente sulla vecchia carta sarà trasferito immediatamente nella nuova.

Attivazione Postepay

L’attivazione Postepay è un’operazione semplicissima, ma dipendente dalla tipologia del canale di acquisto della carta.

In particolar modo, se hai acquistato la carta prepagata direttamente presso l’ufficio postale, potrai ottenere l’attivazione Postepay in maniera immediata, presso lo stesso ufficio.

Se invece hai acquistato la carta prepagata online, l’attivazione Postepay dovrà essere effettuata sul sito internet una volta che hai ricevuto la tessera, oppure recandoti con la tessera presso un ufficio postale.

Login Postepay

Postepay Evolution può essere gestita interamente anche online, risparmiandoti così la fatica di doverti necessariamente recarti presso un ufficio postale o davanti a un ATM Postamat.

Il login Postepay deve esser essere effettuato direttamente sul sito internet di ufficiale Postepay, dopo aver compiuto la registrazione Postepay, nella tua area personale. All’interno del tuo account puoi, ad esempio:

  • verificare il saldo Postepay aggiornato in tempo reale;
  • controllare la lista movimenti Postepay (non è un vero e proprio estratto conto Postepay, ma comunque l’elenco aggiornato di tutte le operazioni che hai fatto sulla carta);
  • trovare le informazioni su bonifici e postagiro nella sezione “cerca operazioni”.

Vai sul sito https://postepay.poste.it e in area personale inserisci “ Nome utente “ e “ Password “.

Assistenza Postepay

Se hai bisogno di assistenza Postepay, nonostante tutte le informazioni che ti abbiamo dato in questo approfondimento, puoi ottenerla semplicemente collegandoti sul sito internet poste.it/assistenza.

Troverai non solamente le risposte alle domande più frequenti, quanto anche tutti i contatti utili per colloquiare con il centro di assistenza e di supporto di Poste Italiane, pronto a risolvere qualsiasi tipo di problema legato all’utilizzo delle carte Postepay!

Numero verde Postepay

Se hai bisogno di chiamare il contact center di Postepay per qualsiasi informazione o tentativo di risoluzione di eventuali problemi, puoi digitare il numero verde Postepay 800.00.33.22.

Vecchie Postepay al portatore

L’occasione ci è naturalmente utile per poter risolvere qualche piccolo dubbio legato alle Postepay e, in particolar modo, alle vecchie Postepay al portatore. Puoi ancora utilizzarle?

La risposta è negativa. Dallo scorso 19 giugno 2018 non puoi infatti più utilizzare le carte prepagate al portatore che erano chiamate  PostepayNewGift (in tutte le versioni), My Postepay, e-Postepay, Postepay Twin, PostepayEnelMia. Dunque, che cosa puoi fare?

Per poter continuare ad utilizzare queste carte è sufficiente trasformarle gratuitamente in una carta prepagata Postepay Standard (la conversione in Postepay Evolution è possibile, ma non è gratuita). Dovrai recarti in un qualsiasi ufficio postale munito del tuo documento di identità in corso di validità e del tuo codice fiscale.

In alternativa, potrai chiedere l’estinzione della tua carta prepagata al portatore, sempre in qualsiasi ufficio postale, senza spese e con rimborso del saldo che qui è eventualmente presente.

Postepay Spa: cos’è e cosa fare

Dallo scorso 1 ottobre 2018 c’è stato un importante chiarimento nel mondo Postepay: il titolare del contratto relativo alla tua carta non sarà più Poste Italiane, ma Postepay Spa. Attenzione, però: in realtà per te non cambia granché dal punto di vista operativo, considerato che potrai continuare ad utilizzare la tua carta senza alcuna interruzione e alle stesse condizioni di economicità e di contratto che erano già in essere.

Dunque, sia la tua carta Postepay Standard che la tua carta Postepay Evolution continueranno a funzionare senza alcun problema, e potrai continuare ad utilizzarle per tutte le operazioni che desidererai.

C’è però un’importante variazione: leggi oltre!

Nuovo codice IBAN Postepay Evolution

L’arrivo di Postepay Spa come gestore del tuo contratto comporta un cambio del tuo IBAN sulla Postepay Evolution.

iban postepay evolution

Vecchio Iban postepay evolution

In altri termini, potrai comunque continuare ad utilizzare la carta per i prelievi e per i pagamenti, ma dovrai comunicare ai tuoi fornitori di servizi il nuovo IBAN.

In ogni caso, puoi effettuare queste operazioni con la dovuta calma, visto e considerato che per il momento i bonifici e i postagiro continueranno ad essere accreditati in via automatica sulla Postepay anche con il vecchio IBAN, con conversione automatica verso il nuovo IBAN.

Anche se Postepay non ha ancora chiarito fino a quando effettuerà questo servizio di “dirottamento” automatico dei bonifici e dei postagiro dal vecchio al nuovo IBAN, ha pur sempre precisato che si impegna a garantire almeno un periodo di 12 mesi (dunque, hai tempo almeno fino a ottobre 2019 per poter comunicare il tuo nuovo IBAN!).

E per gli addebiti?

Se hai domiciliato sulla tua carta bollette della luce, del gas e del telefono, Postepay ti da una mano: la società titolare del contratto andrà infatti a comunicare automaticamente le nuove coordinate e il nuovo IBAN ai relativi creditori, con la sola eccezione di quelli riportati nella lettera che, in qualità di possessore della carta, dovresti aver già ricevuto (se così non fosse, prova a domandarla di nuovo al tuo ufficio postale).

Inoltre, anche per quegli addebiti che non dovesse convertire automaticamente nel nuovo codice IBAN, con comunicazione al fornitore di servizio, Postepay Spa si impegna a mantenere un periodo di garanzia di validità del vecchio codice IBAN non inferiore a 12 mesi.

A questo punto, è probabile che ti stia domandando in che modo poter trovare il nuovo codice IBAN. Farlo è molto  semplice. Puoi infatti recuperare il tuo nuovo IBAN:

  • in ogni ufficio postale munito della vecchia carta;
  • tramite appPostepay;
  • mediante l’area riservata sul sito internet postepay.it;
  • chiamando l’assistenza clienti al numero verde 00.33.22.

Intestazione di Postepay a più persone

Sempre al fine di rispondere alle domande più frequenti che potresti porti sull’utilizzo della carta Postepay Evolution, vogliamo anche chiarire un aspetto fondamentale rispondendo alla domanda se si possa intestare la carta Postepay a più persone.

Ebbene, la risposta è assolutamente negativa: non puoi intestare questa carta  a più persone, con la conseguenza che potrai intestarla e usarla solo tu.

Per poter instare un rapporto a più persone dovrai necessariamente aprire un conto corrente.

Saldo Postepay Evolution: si può sconfinare?

Un’altra domanda piuttosto comune che gli utenti che sono titolari di Postepay Evolution, o desiderano poter attivare questo contratto si stanno ponendo, è se il saldo Postepay Evolution possa diventare negativo e se, dunque, si possa andare in “rosso” con questa carta.

La risposta, contrariamente a quanto si possa pensare, è positiva. Tuttavia, bisogna fare attenzione a che cosa si intende!

Gli sconfinamenti che possono essere generati sulla carta possono infatti essere di natura meramente tecnica. È in altri termini possibile che sulla carta possano generarsi, in via del tutto eccezionale e per cause che non sono imputabili a Poste Italiane, degli addebiti per importi che sono superiori al saldo disponibile sulla carta.

Si pensi – tra i vari casi che vengono riportati dallo stesso sito internet di Poste Italiane – al tardivo addebito dell’operazione di pagamento da parte del venditore. In questo caso, l’addebito potrebbe arrivare dopo che, in buona fede, il titolare della carta abbia effettuato un’operazione di prelevamento.

Naturalmente, questa situazione implica che il titolare della carta debba tempestivamente ripristinare il saldo positivo, al fine di poter nuovamente utilizzare la tessera.

Estinzione Postepay

Come qualsiasi rapporto di pagamento prepagato, anche la Postepay può essere oggetto di un rimborso totale.

L’estinzione Postepay è effettuabile presso il proprio ufficio postale di riferimento, portando con sé la carta e il proprio documento di identità.

È inoltre possibile richiedere il rimborso della Postepay anche se la carta è stata smarrita o sottratta. In questo caso però bisognerà portare presso l’ufficio postale, oltre al proprio numero di carta e al proprio documento di identità, anche la copia della denuncia di furto o di smarrimento.

Richiesta di più carte Postepay

La richiesta di più carte Postepay è ammessa, ma secondo i regolamenti di Postepay non è possibile diventare intestatari per più di 3 carte Postepay Evolution, intestate allo stesso titolare.

Trasferimenti di denaro Postepay Evolution

Come abbiamo avuto modo di ricordare più volte dalle scorse righe, è possibile trasferire del denaro dalla tua carta Postepay Evolution in maniera non dissimile rispetto a quanto non faresti con un normale conto corrente.

Puoi infatti in qualsiasi momento effettuare un postagiro e, così facendo, spostare del denaro dalla tua Postepay Evolution a un conto BancoPosta. In ogni caso, anche se sceglierai di effettuare un bonifico e non un postagiro, Postepay riconoscerà automaticamente l’IBAN di un conto corrente postale e ti permetterà dunque di effettuare un postagiro presso un conto BancoPosta.

Se invece intendi effettuare lo spostamento di denaro dalla tua carta Postepay a un conto corrente bancario, potrai realizzare un ordinario bonifico.

Postepay 3D Secure

Come abbiamo già ricordato, con le carte Postepay puoi effettuare delle operazioni di acquisto online in tutti gli esercizi convenzionati. L’operazione è effettuabile in completa sicurezza grazie al sistema 3D Secure, cui tutte le carte sono abilitate. Ma di che si tratta?

Il sistema di sicurezza per i pagamenti via web prevede che l’utente possa associare alla propria carta un ulteriore livello di autenticazione che permette di rendere ancora più sicura la propria operazione di shopping online. Questo nuovo livello di autenticazione verrà richiesto ogni volta che l’acquirente effettuerà un acquisto online, con un sito internet che è convenzionato con MastercardSecureCode o con Verified by Visa.

A questo punto, in sede di acquisto, dovrai anche inserire l’OTP per confermare l’operazione. Avrai a disposizione tre tentativi, terminati i quali la procedura di acquisto verrà bloccata per 60 minuti: trascorso questo intervallo di tempo, potrai riprendere ad operare online.

Associare cellulare a Postepay

Per poter usufruire del sistema di sicurezza di cui sopra, dovrai associare un cellulare alla tua Postepay. Per capire se il tuo cellulare è già abbinato correttamente, potrai accedere al sito internet postepay.it e, di seguito, alla sezione Sicurezza web.

Opinioni Postepay e Postepay Evolution

A questo punto,  non ci rimane altro da fare che concludere questo lungo approfondimento con una serie di riflessioni su questo diffuso strumento di gestione dei risparmi e dei pagamenti da parte di Poste Italiane, ora Postepay.

Le opinioni Postepay che puoi trovare online sono sicuramente in media positive, perché si tratta di uno strumento economico, conveniente, semplice da usare, disponibile in tutti gli uffici postali, sicuro. Dunque, una tessera che potresti scegliere di avere sempre con te per qualsiasi tipo di operazione, sia in Italia che all’estero!

opinioni e commenti su postepay

Postepay opinioni

Certo, a nostro giudizio, considerato che la differenza di costi tra la Postepay e la Postepay Evolution è piuttosto ridotta, potresti probabilmente trovare maggiormente conveniente andare a sottoscrivere direttamente la carta Postepay dotata di codice IBAN, che potrai utilizzare quasi come se fosse un conto corrente.

Questo non significa però che la carta Postepay standard non possa comunque essere una buona scelta. In particolare, potrebbe essere l’opzione ideale se non hai bisogno  di ricevere alcun accredito, e dunque hai solo bisogno di uno strumento prepagato e ricaricabile che possa permetterti di effettuare shopping in Italia o all’estero.

Oltre a ciò, altri vantaggi Postepay sono sicuramente legati alla possibilità di poterla gestire comodamente da casa propria senza doversi necessariamente recare presso gli uffici postali o presso gli ATM Postamat, considerato che con l’area riservata del sito internet postepay.it puoi praticamente fare di tutto, dalla consultazione della lista dei movimenti all’abbinamento del  tuo cellulare.

Naturalmente, quanto sopra non significa che queste carte siano lo strumento migliore che tu possa disporre! Oramai il mercato dei servizi bancari è talmente ricco di concorrenti che probabilmente potresti trovare degli strumenti equivalenti anche presso la tua banca di riferimento. Se però non sei completamente bancarizzato, o vuoi diversificare i tuoi servizi di riferimento attraverso una carta dagli indubbi benefici (ti rimandiamo in questo caso ai precedenti paragrafi), sicuramente Postepay e Postepay Evoluzione potrebbero fare al caso tuo.

Commenti finali su Postepay

A questo punto, vogliamo stimolare un po’ di discussioni intorno a questo storico servizio presente oramai da diversi anni sul mercato italiano.

Hai mai richiesto una carta Postepay? Quali sono i commenti Postepay che vuoi condividere con tutti noi? Ti sei trovato bene con le Postepay e con le Postepay Evolution? Quali sono i difetti che proprio non ti sono piaciuti? Che cosa vorresti che sia migliorato con questi strumenti transazionali?

Facci sapere che cosa ne pensi, scrivendo un commento o mandandoci un’email. Ti invitiamo a mandarci un’email attraverso la nostra pagina contatti anche se vuoi sapere qualcosa di più specifico su queste carte, che magari non abbiamo affrontato nelle righe che precedono. Sarà nostro piacere risponderti o scrivere un nuovo focus su queste pagine!

Lascia un commento