Scorporo IVA: formula e calcolo

Ti è mai capitato di fare lo scorporo IVA? E magari ti sei trovato davanti a formule o spiegazioni poco chiare, che ti hanno impedito di arrivare alla meta?

Oppure non sai nemmeno di cosa stiamo parlando, ma siccome a breve dovrai fatturare, ti interessa saperne di più sullo scorporo IVA?

Qualsiasi sia la tua situazione e la tua esigenza, cerchiamo di svelare le tue curiosità: affrontiamo il tema del calcolo scorporo IVA in modo semplice e completo, permettendoti di arrivare a gestire una formula di conteggio chiara e immediata!

Cos’è lo scorporo IVA

iva scorporare guida

Guida allo scorporo dell’IVA: calcolo e formula

Iniziamo rispondendo a una domanda piuttosto semplice: che cos’è lo scorporo IVA? Quale è il significato di questa operazione?

Lo scorporo IVA è un semplice calcolo matematico attraverso il quale si può calcolare il valore dell’imposta del valore aggiunto, e della base imponibile, di un qualsiasi prodotto.

Pensa a quando acquisti qualche prodotto in un negozio, o magari all’ultima volta che hai acquistato una TV per il tuo salotto. Avrai pagato un prezzo finito che, in realtà, è composto dalla base imponibile, e dall’IVA.

Naturalmente, è probabile che in quell’occasione di acquisto non ti sia mai posto il problema di scorporare l’IVA. D’altronde, per un comune cittadino non è importante calcolare IVA o altre tasse in fase di acquisto ma… così non è – ovviamente – per un professionista o per una piccola e media impresa.

Calcolare lo scorporo IVA, o scorporare l’IVA, equivale infatti a capire in che modo quella operazione contribuisca al proprio saldo IVA, e quali sono gli effettivi crediti e debiti nei confronti di clienti e fornitori.

Calcolo scorporo IVA

Ora che abbiamo compiuto una breve introduzione sul calcolo scorporo IVA, siamo pronti a compiere un altro passo in avanti.

Se infatti ti stai chiedendo a questo punto cosa sia lo scorporo IVA, non possiamo che sottolineare come questa operazione sia il conteggio che ti servirà a togliere dal prezzo realmente pagato per un prodotto, l’importo dell’imposta del valore aggiunto, che per la maggior parte dei beni e dei servizi sarà pari al 22%.

Oltre allo scorporo IVA 22% potresti anche andare incontro a uno scorporo IVA 10%, ma il meccanismo di calcolo non varia.

Insomma, alla fine dello scorporo IVA avrai davanti non più un unico prezzo finale del bene o del servizio, ma due distinti valori. Da una parte la base imponibile, che è il prezzo netto del bene, senza alcuna tassa da pagare; dall’altra parte l’ammontare dell’IVA, calcolata sulla base imponibile.

Formula scorporo IVA

Per poter calcolare l’IVA dovrai semplicemente usare l’apposita formula scorporo IVA che, come vedrai tra pochi secondi, è davvero molto semplice. Si tratta di una proporzione elementare che potrai scegliere di applicare in qualsiasi momento e con qualsiasi aliquota:

100 : 100 + aliquota IVA = base imponibile : importo lordo (netto + IVA)

Naturalmente, in questa formula non dovrai far altro che sostituire all’aliquota IVA l’apposito dato (di norma è il 22%, ma alcuni beni e servizi hanno un’aliquota IVA ridotta).

La base imponibile sarà il valore di base del bene o del servizio, mentre l’importo lordo sarà il prezzo finale, che comprenderà anche l’IVA.

A questo punto, considerato che il dato “100” è fisso, ti basterà conoscere due dei tre dati ulteriori per poter ottenere quello che desideri.

IVA SCORPORO

Formula per scorporare l’IVA

A questo punto, possiamo procedere con l’effettivo calcolo scorporo IVA.

Se dunque conosci IVA e prezzo finale, potrai facilmente calcolare la base imponibile. Se conosci la base imponibile e l’IVA potrai intuibilmente conoscere il valore lordo. Se infine conosci base imponibile e prezzo finale, potrai sapere che IVA ti è stata applicata.

Facile, no? Cerchiamo comunque di fare un esempio per maggiore chiarezza.

Esempio calcolo scorporo IVA

Per poter comprendere ancora meglio in che modo puoi scorporare l’IVA, procediamo con un esempio numerico.

Immaginiamo che tu abbia acquistato un bene o un servizio dal prezzo finale (cioè base imponibile + IVA) di 500 euro. All’interno della nostra proporzione, i 500 euro sono dunque l’importo lordo.

Se sai che 22% è l’aliquota IVA applicata, potrai sostituire gli appositi elementi nella proporzione in questo modo:

100 : 122 = base imponibile : 500

Tramite la formula scorporo IVA potrai dunque calcolare la base imponibile, che sarà data dalla moltiplicazione dei due estremi della proporzione, per la divisione del valore interno. Ovvero:

(100 * 500) / 122

Il risultato finale sarà pari a 409.84 euro.

Se vuoi avere conferma della correttezza dei calcoli effettuati possiamo anche procedere per il conteggio inverso. Ipotizziamo pertanto di voler calcolare l’IVA sulla base imponibile di 409.84 euro.

Avremo:

(409.84 * 22) / 100

E dunque un’IVA di 90,16 euro, che sommata alla base imponibile di 409,84 euro ci darà un prezzo finale di 500 euro.

Chiaramente, nulla varia se invece di un’aliquota IVA 22% vogliamo ipotizzare un’aliquota IVA 10%.

In questo caso la formula diventa:

100 : 110 = base imponibile : 500

Tramite la formula scorporo IVA abbiamo:

(100 * 500) / 110

Ovvero, una base imponibile pari a 454,55 euro. Anche in questo caso possiamo agire in maniera inversa, andando a ipotizzare di voler calcolare l’IVA al 10% sulla base imponibile di 454,55 euro.

(454,55 * 10) / 100

Il risultato finale sarà di 45,45 euro, che sommato alla nostra base imponibile ci riporterà al prezzo finale di 500 euro.

Se ritieni che questi calcoli siano troppo impegnativi o complessi, c’è anche un altro modo ancora più semplice per calcolare lo scorporo IVA, ovvero dividendo il prezzo finale per (100 + aliquota IVA) e, dunque, per 1,22 nel caso di IVA standard o 1,10 nel caso di IVA ridotta.

Iva scorporo calcolo

Calcolo per lo scorporo dell’IVA

Scorporo IVA Excel

Se hai l’abitudine di scorporare l’IVA molto frequentemente, puoi facilmente predisporre un foglio di calcolo Excel per i calcoli automatici dello scorporo dell’imposta sul valore aggiunto.

La formula sarà:

= (100*A1)/(100+A2)

In cui nella cella A1 metterai il prezzo finale di un bene o di un servizio, mentre nella A2 metterai l’aliquota IVA (ad esempio, il 22 o il 10 per cento).

Se poi non ti va di strutturare da solo un file Excel per lo scorporo IVA, puoi pur sempre procedere con il download da qualche sito che l’avrà sicuramente predisposto per te.

Scorporo IVA online

Non ti piace l’idea di procedere con un calcolo manuale? E magari vorresti avere direttamente online qualche form utile per poter effettuare lo scorporo IVA online?

Nessun timore. Prova a fare una ricerca su Google delle parole chiave “scorporo IVA online” o “calcolo scorporo IVA online”. Troverai decine di validi risultati che ti condurranno a siti dall’impostazione piuttosto simile: ti verrà richiesto semplicemente di indicare il prezzo finale del bene o del servizio da scorporare, e l’aliquota in vigore.

In pochi istanti otterrai la base imponibile!

Lascia un commento